SERVIZI

  Home

  Quanto costa

  Casi di successo

  Domande frequenti

  Richiedi Recupero

  Come spedire

  Le  Memory card

  Le Chiavette USB

  Tecnologia

  Miti da sfatare

  Condizioni del servizio

  Login rivenditori

  Area Hard Disk

  contattaci

Problemi comuni

  Pen drive non rilevata

  Pen drive spezzata

  Pen drive riconosciuta come USB MEMORY BAR

  Recuperare dati da pen drive



Recupero dati da ssd
Non rassegnarti al primo parere
Politica sulla privacy e sicurezza dei dati
Il nostro blog sul recupero dati
 
Seguici su:
Seguici su Google Plus Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Pinterest
 
 

Le Pen Drive



Una chiavetta USB, o penna USB, o pendrive, è una memoria di massa portatile di dimensioni molto contenute (qualche centimetro in lunghezza e intorno al centimetro in larghezza) che si collega al computer mediante la comune porta USB.

Nella chiave USB i dati sono memorizzati in una memoria flash, tipicamente di tipo NAND, contenuta al suo interno. La capacità è limitata unicamente dalla densità delle memorie flash impiegate, con il costo per megabyte che aumenta rapidamente per alte capacità.

Il protocollo per il trasferimento dei dati dal computer alla chiavetta, e viceversa, è un protocollo standard denominato USB Mass Storage protocol. Tale standardizzazione ha incoraggiato l'inclusione dei driver di supporto e di inclusione nel file system locale da parte dei produttori di sistemi operativi quali Windows, Mac OS X e Linux.

Inizialmente la velocità di lettura/scrittura della memoria flash contenuta nella chiavette era molto bassa, "frenata" proprio dalla ridotta banda passante dell'interfaccia USB, che nella sua versione originale, la 1.1, è di 12 Mbit/s. Oggi ormai tutte le pen drive di nuova costruzione utilizzano la più veloce versione 2.0, perfettamente retrocompatibile con la versione 1.1, e dotata di una banda passante di 480 Mbit/s. Presto questo standard verrà di nuovo sostituito per lasciare spazio al nuovo USB 3.0

È da precisare però che la velocità di scrittura non dipende solo dall'interfaccia utilizzata, ma anche dal tipo di memoria flash utilizzata, e dalla eventuale presenza di microchip dedicati all'interno della chiavetta stessa. Esistono a questo proposito in commercio alcune chiavette che contengono un piccolo microprocessore dedicato ad ottimizzare il processo di lettura/scrittura sulla memoria flash. Ovviamente la maggiore complessità di queste soluzioni relegano per il momento questi "bolidi" ad un mercato professionale di fascia alta con esigenze specifiche.

Grazie alle dimensioni ridotte, all'assenza di meccanismi mobili (al contrario degli hard disk comuni) che lo rende molto resistente, alle sempre crescenti dimensioni della memoria e alla sua interoperabilità la chiavetta si sta configurando, accanto ai CD e ai DVD come unità preferita da un crescente numero di consumatori per il trasporto fisico di dati. Si tenga inoltre in considerazione il fatto che il numero di scritture che una memoria flash può supportare non è illimitato, seppur molto alto (oltre 100.000 cicli di scrittura).

Possiamo recuperare dati da pen drive in molteplici situazioni:

In caso di connettore USB staccato o pen drive spezzata

Se una chiavetta usb non viene riconosciuta o non sembra alimentata

Se non viene rilevata o viene rilevata con capacità errata o zero.

Copyright ©2009/2010/2011 SOSdati.it - P.IVA: 03171800547